Psoriasi

Psoriasi Galeno

Il nome “Psoriasi” compare per la prima volta negli scritti del Medico Romano Galeno di Pergamo (133 – 200 d.C.); viene usato, appunto, il termine di Psoriasi per descrivere una eruzione pruriginosa le cui manifestazioni sono più somiglianti ad un eczema seborroico che alla Psoriasi dei nostri giorni.

I Medici Arabi sono i primi a distinguere la Psoriasi da altre malattie della pelle nell’VIII secolo e sono anche i primi ad utilizzare una forma di psicoterapia per la cura.

Hyeronimus

 

Il più importante lavoro sulle malattie della pelle fu scritto da Hieronymus Mercurialis (1530 – 1606), Professore di Medicina nell’Università di Padova e di Bologna: De morbis cutaneis et omnibus corporis humani excrementis.

Mercurialis descrive la Psoriasi con il nome di “lepra grecorum” e per le altre malattie cutanee usa il termine di “psora”.

 

Robert William - Psoriasi


Robert Willan è stato un Dermatologo Inglese che ha pubblicato nel 1808 il libro “On Cutaneous Diseases”, dove fa una descrizione moderna della Psoriasi: “I think it is also necessary […] to express the scaly psora by a distinctive appellation; for this purpose, the term psoriasis”.

La psoriasi è tradizionalmente definita come una dermatite ad andamento cronico - recidivante che, nella sua forma più comune, si manifesta con placche eritemato-squamose localizzate alle superfici estensorie del corpo. La prevalenza nella popolazione generale italiana è stimata pari al 2,8% con una maggiore frequenza di casi nel sesso maschile; si può dunque stimare che circa 1.500.000 di Italiani siano affetti da questa malattia.

Alterazioni distrofiche delle unghie si osservano in oltre un terzo dei pazienti e una tipica artropatia (artropatia psoriasica) è presente in una proporzione variabile di soggetti: 8 – 30%

Recenti evidenze sembrano tuttavia suggerire con crescente forza come, dal concetto di psoriasi = patologia a esclusivo interessamento cutaneo, si debba sempre più passare a quello di psoriasi = malattia sistemica.

Un ampio ventaglio di comorbilità può infatti associarsi alla psoriasi:

  • Artropatia
  • Malattie infiammatorie croniche intestinali
  • Patologie oculari
  • Malattie metaboliche
  • Disordini psicologici

La psoriasi viene curata solo localmente con Calcipotriolo+steroide associato- Dovobet gel – nelle forme lievi, per poi passare a UVB TLO1 nelle forme a media gravità fino all’utilizzo – nelle forme gravi di:

  • Metotrexate 10 – 15 mg i.m. x settimana
  • Ciclosporina 3 – 3,5 mg\kg\die
  • Acitretina 25 – 35 mg al dì

Quando i farmaci sistemici tradizionali non riusciranno più a curare la psoriasi, si prenderà in considerazione l’utilizzo dei Farmaci Biologici: Enbrel, Remicade, Humira, Stellara.

Share by: